Lorella Zanardo a Orvieto per contrastare l'uso mediatico del corpo delle donne e gli stereotipi femminili

Pubblicato il 23 gennaio 2011

Mercoledì 26 gennaio 2011, Orvieto - Sala del Governatore di Palazzo dei Sette, ore 16.

Servono "Nuovi occhi per la Tv" - Corsi di formazione a cura della Regione Umbria e dei Comuni di Orvieto, Narni e Terni

Lorella ZanardoLorella Zanardo, autrice del noto documentario "Il corpo delle donne" e dell'omonimo libro pubblicato da Feltrinelli, sarà a Orvieto, nel pomeriggio di mercoledì 26 gennaio, nel quadro di una serie di iniziative promosse in Umbria dall'Ufficio della Consigliera regionale di Parità, con la collaborazione e il finanziamento della Regione Umbria e dei Comuni capofila di Zona. Zanardo presenterà il video e il libro, a partire dalle ore 16, nella Sala del Governatore di Palazzo dei Sette.

Il documentario e il libro trattano dell'uso mediatico del corpo femminile, in particolare nel contesto dei programmi televisivi di intrattenimento. Il video è già stato proiettato in alcune realtà umbre durante gli incontri tematici per contrastare gli stereotipi di genere che la Consigliera di Parità regionale ha promosso sul territorio umbro nel corso del 2010. A Orvieto è già stato visionato, in collaborazione con le scuole del polo scolastico di Ciconia (Scuola secondaria di 1° grado "Scalza e Signorelli" - Liceo Scientifico "E. Majorana"- Istituto Tecnico-Commerciale e per Geometri "L. Maitani") e con le associazioni femminili del territorio, il 25 novembre 2010 nell'ambito della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Ora, grazie anche all'appoggio della Regione Umbria e delle ripartizioni sociali d'ambito dei Comuni in cui si svolgeranno le iniziative - Orvieto, Terni e Narni - la progettualità si fa più ampia e, nell'ambito di un programma dei Servizi sociali della Regione destinato al benessere delle giovani generazioni, ai tre incontri con Lorella Zanardo seguiranno, nei tre comuni, cinque corsi di formazione per docenti intitolati "Nuovi occhi per la Tv", condotti dalla Zanardo stessa e dal suo collega e collaboratore Cesare Cantù. Per un uso critico e consapevole della televisione, dopo un'accurata indagine/riflessione Zanardo ha infatti individuato proprio la scuola come un soggetto educativo fondamentale, e in questo senso si sta muovendo in tutta Italia.
A Orvieto il corso di formazione "Nuovi occhi per la Tv", rivolto a 15 persone tra insegnanti, educatori e operatori, si terrà il 28 gennaio al Liceo Scientifico "E. Majorana" con la conduzione di Cesare Cantù.

L'iniziativa, nata su proposta dell'associazione Il filo di Eloisa al Tavolo comunale delle Pari Opportunità alla fine dell'anno 2010, è stata accolta con entusiasmo dalle altre associazioni femminili - L'Albero di Antonia e Emily Umbria - e dall'allora assessora alle Pari Opportunità Cristina Calcagni, che ha pensato successivamente a condurre a buon fine i contatti con la Consigliera regionale di Parità Marina Toschi, e a far sì che l'ambito territoriale di Orvieto fosse inserito nelle azioni programmate insieme a quelli di Narni e Terni.

Le altre presentazioni del video e del libro si terranno a Terni il 24 gennaio (ore 16 Bibliomediateca comunale, Sala del Caffè letterario), e a Narni il 25 gennaio (ore 17, Palazzo Eroli). Anche in questi territori seguiranno, a stretto giro, i corsi di formazione per gli educatori.

Questo percorso di demistificazione dell'uso e dell'abuso del corpo delle donne nei processi comunicativi si concluderà idealmente, su un'idea dell'associazione Il filo di Eloisa, sabato 12 febbraio alle ore 17,00 alla Sala del Carmine di Orvieto, nell'ambito della rassegna Venti Ascensionali, con l'inaugurazione della Mostra collettiva Istantanee: corpi in transito. Il corpo delle donne visto dalle donne, a cura di Silvia Manciati e Martina Sargentini. Per mostrare come le donne vedono il corpo delle donne. Una mostra collettiva di foto, video, illustrazioni, che cerca di cogliere lo scarto che intercorre tra l’autenticità di una donna e la sua rappresentazione, primo passo verso una consapevolezza di sé svincolata dai condizionamenti.

Powered by Akebia - Content Management System SmartControl